Protagonisti del consueto incontro di maggio con "Sorella acqua, sorelle erbe" saranno i nostri boschi; scopriremo le loro caratteristiche in Val Tanaro, terra così ricca di biodiversità, ma affronteremo anche i pericoli che possono colpire questi ecosistemi naturali. La globalizzazione ha portato con se, oltre ai benefici legati ad una migliore condivisione delle conoscenze, anche una facilità di diffusione delle malattie, così che negli ultimi anni i nostri boschi hanno subito l'attacco di insetti dannosi, quali la piralide del Bosso. I fitosanitari della Regione Piemonte e dell'Università di Torino ci spiegheranno cosa sia, insieme alla processionaria dei Pini, cosa si stia facendo per difenderci dagli attacchi e come la collaborazione tra Enti possa essere un valore aggiunto nella lotta, anche partendo dalla formazione e dalla comprensione del fenomeno per tutti, con incontri come questo.
Il Piemonte ha da quasi un decennio una legge forestale che esalta la multifunzionalità dei boschi, finalmente anche a livello nazionale si è realizzato il Testo Unico Forestale. Raoul Romano, del CREA-PB e coordinatore del gruppo di lavoro che si è occupato della sua redazione, ci spiegherà le novità introdotte e il prof. Renzo Motta parlerà dei Crediti di Carbonio, di cosa siano e di quali prospettive possano offrire per la gestione del patrimonio forestale, con uno sguardo particolare per la Valle Tanaro.
Nel pomeriggio, dopo un buffet con prodotti tipici realizzato dal rifugio di Chionea (tappa dell'Alto Tanaro Tour), si ricomincerà dando risalto alle proficue collaborazioni instaurate tra il Parco, la Scuola Forestale e l'Associazione Universitaria Studenti Forestali che hanno negli anni permesso di portare avanti progetti e, soprattutto, di realizzare lavori di manutenzione del territorio con interventi sui sentieri.
Infine il dott. forestale Guido Blanchard presenterà il Piano forestale del Sito Natura 2000 Alte Valli Pesio e Tanaro e tutte le prospettive che si presentano per l'utilizzazione del patrimonio boschivo.



Programma
9.30 Saluto delle autorità
I boschi della valle Tanaro, caratteristiche e funzioni - Pier Giorgio Terzuolo e Pier Paolo Brenta, IPLA (Istituto per Le Piante da Legno e l'Ambiente Spa)



Piralide del bosso e processionaria del pino: cosa sono e come possiamo difenderci? - Chiara Ferracini (Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari DISAFA, Università degli Studi di Torino), Giovanni Bosio e Davide Venanzio (Regione Piemonte - Settore Fitosanitario Regionale)



Il progetto di contenimento della Piralide del Bosso. Una collaborazione tra Scuola Forestale, Parco, Regione, Università e IPLA. - Matteo Massara, Regione Piemonte Direzione Ambiente, Governo e Tutela del territorio, Settore Biodiversità e aree naturali.



Dibattito



Quali novità con il nuovo Testo Unico Forestale? - Raoul Romano, Centro Politiche e Bioeconomia, Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'economia agraria (CREA-PB)



Cosa sono i Crediti di Carbonio? Quali prospettive per la gestione forestale in Valle Tanaro? - Renzo Motta, Dipartimento di Scienze Agrarie, forestali e alimentari (DISAFA), Università degli studi di Torino



Dibattito



13.00/14.30 pranzo a buffet con prodotti tipici
14.30 Collaborazione Scuola Forestale, Parco e Associazione Universitaria Studenti Forestali: Rimboccarsi le maniche per la fruibilità del territorio



Il Piano forestale del Sito Natura 2000 Alte Valli Pesio e Tanaro - Guido Blanchard, Dottore Forestale



Dibattito e chiusura dei lavori